Come scegliere un ago ad uso medico

Gli aghi sono dispositivi usati comunemente in ambito medico e consistono in una sottilissima asticella di metallo con un’estremità sufficientemente appuntita per penetrare i tessuti. Gli aghi possono essere usati per eseguire suture, effettuare un prelievo o iniettare una sostanza nel corpo del paziente.

Aghi: vedi i prodotti

  • Quali sono i principali tipi di aghi ad uso medico?

    Possiamo distinguere tre tipi principali di aghi ad uso medico: gli aghi da iniezione, gli aghi da prelievo e gli aghi da sutura.

    Aghi da iniezione

    Gli aghi da iniezione, o aghi per iniezione, differiscono tra loro a seconda della via di somministrazione del farmaco.

    • Aghi ipodermici: sono utilizzati per somministrare un farmaco iniettabile nel tessuto cellulare sottocutaneo del paziente. Questo tipo di iniezione può essere effettuato in ospedali, cliniche, centri sanitari o anche a casa del paziente. L’ago è attaccato a una siringa già preparata. In certi casi, al posto delle siringhe possono essere utilizzate delle penne da iniezione, che permettono di dosare più facilmente e in maniera più precisa la quantità di farmaco da iniettare. In questi cas il farmaco in quesstione è disponibile in cartucce da inserire nella penna, che potrà essere riutilizzabile oppure predosata e monouso. Ciò fa sì che non sia necessario preparare la dose di farmaco da iniettare a partire da una fiala. L’ago, per ovvie ragioni, dovrà essere sostituito dopo essere stato utilizzato. Questi dispositivi vengono utilizzati principalmente per praticare le iniezioni di insulina, nel qual caso vengono chiamate penne da insulina o penne pungidito, nonché per le iniezioni di alcuni anticoagulanti.
    • Aghi per iniezioni endovenose: permettono di iniettare un liquido, di solito una soluzione medicinale, direttamente in vena. Un laccio emostatico viene generalmente posizionato dieci centimetri sopra il sito di iniezione per facilitare l’iniezione stessa. La somministrazione di farmaci per via endovenosa produce un effetto più rapido rispetto all’iniezione ipodermica ed evita anche il rischio di reazione dei tessuti sottocutanei o muscolari, reazione che può causare dolore, edemi o persino, ma solo nei casi più gravi, una necrosi.

    Aghi per prelievo: questi aghi hanno due applicazioni principali, ossia i prelievi di sangue e le biopsie.

    • Aghi per prelievo di sangue: il personale medico usa spesso un laccio emostatico al fine di rendere più visibile la vena o l’arteria da cui effettuare il prelievoper il prelievo di sangue. Alcuni aghi destinati a prelievi e trasfusioni di sangue sono integrati in un sistema preassemblato dotato di un adattatore che permette a sua volta la connessione diretta del tubo.
    • Aghi da biopsia: gli aghi da biopsia sono per lo più estremamente sottili e resistenti. È il caso, ad esempio, degli aghi per puntura lombare. L’ago in questione viene inserito tra due vertebre lombari in maniera da perforare la dura madre, la membrana fibrosa rigida che protegge il midollo spinale, e di raccogliere un campione di liquido cerebrospinale. L’analisi del liquido cerebrospinale permette di diagnosticare alcune malattie, come la meningite batterica. La procedura viene eseguita in anestesia locale.

    Aghi da sutura: come suggerisce il nome, questi aghi, detti anche aghi chirurgici, vengono utilizzati per suturare i tessuti con un apposito filo, che può essere riassorbibile o non riassorbibile.

    Aghi ipodermici Tenko Medical

    Aghi ipodermici Tenko Medical

  • Quali fattori prendere in considerazione nella scelta di un ago ad uso medico?

    La scelta dovrà basarsi su una serie di criteri che variano a seconda del tipo di ago da acquistare.

    • Criteri per la scelta degli aghi per iniezione o prelievo:
      • Uso previsto
      • Dimensione e diametro dell’ago
      • Volume della siringa
      • Ago singolo o set completo
      • Ago con dispositivo di sicurezza o no
    • Criteri per la scelta di un ago da biopsia:
      • Tipo di tessuto (duro o molle)
      • Profondità di penetrazione dell’ago
      • Dimensione del campione da prelevare
      • Ago manuale o automatico (tipo di pistola da biopsia)
      • Cannula graduata o no
      • Ago ecogeno (per biopsie guidate da ultrasuoni) o no
    Pistola per biopsia Sterylab

    Pistola per biopsia Sterylab

    • Criteri di scelta per gli aghi da sutura:
      • Tipo di tessuto da suturare
      • Diametro dell’ago e spessore del filo
      • Profilo di assorbimento del filo di sutura (non assorbibile o riassorbibile, assorbimento rapido o lento)
    Ago da sutura Mopec Europe

    Ago da sutura Mopec Europe

  • Cosa e sono gli aghi di sicurezza e quali sono le loro caratteristiche?

    Come suggerisce il nome, gli aghi di sicurezza sono dotati di un dispositivo destinato a proteggere l’utilizzatore dalla punture accidentali. I sistemi di sicurezza degli aghi si dividono in due tipi principali, in base ai quali distingueremo le siringhe con ago retrattile dagli aghi con sistema di protezione irreversibile.

    • Siringhe di sicurezza con ago retrattile: dopo l’iniezione, l’ago si ritrae nel cilindro che costituisce il corpo della siringa. Il sistema di retrazione può essere manuale o automatico.
    • Aghi con sistema di protezione irreversibile: l’ago è dotato di un cappuccio, dopo l’uso, va a coprire in maniera definitiva l’ago stesso. L’attivazione del dispositivo di sicurezza è molto pratica e viene segnalata da un clic. Per prevenire il rischio di rimozione involontaria del cappuccio e di riutilizzo dell’ago, il cappuccio è fatto in modo da non poter essere rimosso e garantisce così una protezione irreversibile.
    Ago di sicurezza Vogt Medical Vertrieb

    Ago di sicurezza Vogt Medical Vertrieb

  • Come smaltire una siringa usata?

    Esistono alcune regole da rispettare per manipolare una siringa usata e diversi modi di smaltirla. Ecco i passaggi da seguire:

    • Non rimettere il tappo su una siringa usata.
    • Non cercare di piegare o rompere la siringa.
    • Se possibile, utilizzare un distruggi aghi prima dello smaltimento definitivo.
    • Riporre l’ago in un apposito contenitore adibito allo smaltimento immediatamente dopo l’uso; questo contenitore deve essere rigido (halipack) e indicato dal simbolo del rischio biologico.
    • Non riempire eccessivamente il contenitore: rispettare il limite di riempimento indicato sul contenitore stesso.
    Kit per smaltimento di aghi da fistola D.R.M.

    Kit per smaltimento di aghi da fistola D.R.M.

Guide correlate
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *